KINTSUGI

Codice:
2018-1-IT02-KA204-048525
Capofila:
WELCOME Aps
Durata:
24 MESI dal 01/10/2018 al 30/09/2020
Sito web:
https://www.facebook.com/Erasmuspluskintsugi/

La direttiva 2012/29/UE del Parlamento Europeo riafferma il principio che “un reato non è solo un torto alla società, ma anche una violazione ai diritti individuali delle vittime”. La Giustizia riparativa parte dal presupposto che il reato genera un conflitto che provoca la rottura di aspettative sociali simbolicamente condivise.
L’obiettivo generale di KINTSUGI è quello di favorire l’inclusione sociale di persone sottoposte a misure alternative alla detenzione per reati di microcriminalità attraverso l’implementazione di percorsi di valore riparatorio. Nello specifico, il progetto intende migliorare le competenze dei formatori/operatori delle organizzazioni che collaborano nella “messa alla prova attraverso il lavoro di pubblica utilità” ed in altre misure alternative alla detenzione, affinché agevolino l’implementazione di percorsi di giustizia riparativa, diffondendo il significato della riparazione e promuovendo l’assunzione di atteggiamenti responsabili nei confronti delle vittime, della società e delle regole comunitarie.

Condivisione e capitalizzazione delle buone prassi e delle metodologie di lavoro in tema di giustizia riparativa in Europa;
Creazione di legami e relazioni per la promozione di un network europeo di attori che operano nell’ambito della giustizia riparativa.
Creazione un archivio condiviso di casistiche di giustizia riparativa cui i partner potranno attingere come buone prassi di riferimento.
Organizzazione di un programma formativo congiunto (90 ore) attraverso 3 Training Round per gli esperti del settore che parteciperanno alle sessioni formative full-immersion (5 giorni ciascuna) a Belfast (UK), Roma (IT) e Namur/Liegi (BE). Per ciascun Round la formazione in alula sarà accompagnata da visite studio presso enti ed organizzazione che lavorano quotidianamente con pratiche di giustizia riparativa e seminari aperti agli stakeholder del territorio.
Organizzazione di un evento finale per la restituzione delle esperienze formative degli operatori coinvolti e la condivisione delle storie di successo.

25 Assistenti sociali, formatori e tutors referenti per la messa alla prova, mediatori specializzati nel rapporto vittima-autore di reato e/o nella mediazione familiare e nei conflitti – appartenenti alle organizzazioni partner di progetto.

Associazione Spondé ONLUS (IT)
European Forum for Restorative Justice (BE)
Ulster University (UK)
“MEDIANTE” Agency for criminal mediation (BE)
“ARPEGE” Agency for Restorative practices (BE)

PARTNER ASSOCIATI
Direzione Generale per l’Esecuzione Penale Esterna e la Messa alla Prova – Dipartimento Giustizia Minorile e della Comunità (Ufficio esecuzione penale di Pisa) (IT)
Dipartimento Amministrazione Penitenziaria – Direzione Generale della Formazione (IT)
Caritas Diocesana di Pisa (IT)
“Arnera” Società Cooperativa Onlus (IT)
Associazione “Controluce” (IT)
Associazione “Ora Legale” Onlus (IT)

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!